Corsi di primo soccorso

1. Differenza tra primo soccorso e pronto soccorso ?
Queste due realtà, intimamente collegate al concetto di soccorso e aiuto, non devono però essere confuse o utilizzate come sinonimi. Non sono la stessa cosa! Sono due distinti ap-procci ad un’emergenza o ad un’urgenza, condotti in luoghi differenti e da figure comple-tamente diverse.
Per Primo soccorso si intende l’insieme delle manovre, eseguite, in modo tempestivo, nel corso del “Primo Aiuto” da personale non medico o laico nei confronti dell’animale che si trova in una situazione di comprovata difficoltà, di reale pericolo, con rischio per la propria salute o vita, e in attesa dell’intervento di un medico veterinario o di soccorsi qualificati.
Per Pronto Soccorso si intendono, invece, tutte le tecniche mediche, chirurgiche e far-maceutiche utilizzate da un medico veterinario all’interno della propria struttura o all’esterno, atte a garantire la sopravvivenza di un animale. Questa figura può avvalersi o essere supportata da un’equipe specialistica di soccorso. Il veterinario che esegue un in-tervento di pronto soccorso è un esperto o uno specialista. Nelle condizioni ideali inter-viene con la massima tempestività possibile. In alcuni casi può essere aiutato nel suo la-voro dall’intervento di primo soccorso messo in opera dallo stesso proprietario del cane.

2. Come proprietario di un cane, cosa puoi fare di fronte ad una “EMERGENZA” o ad una “ URGENZA” che colpisce il tuo cane?
Se il tuo amato cagnolino durante una passeggiata si sentisse male, o fosse vittima di un incidente più o meno grave, sapresti cosa fare? Sapresti intervenire in modo corretto?
Se il tuo amato cagnolino all’interno delle mura domestiche, combinasse una delle sue marachelle, mettendo a repentaglio la sua salute, sapresti cosa fare? Sapresti intervenire in modo corretto?
Se durante una esercitazione operativa di soccorso, il tuo cane fosse vittima di un inci-dente, sapresti cosa fare? Sapresti intervenire in modo corretto?
In molti casi bisogna essere capaci di dilatare il tempo, in attesa che arrivi il veterinario o prima di trasportare il proprio cane presso l’ambulatorio del proprio veterinario o pres-so la struttura aperta più vicina.
L’esecuzione corretta delle manovre di primo soccorso risulta fondamentale al fine di scongiurare l’aggravamento di uno stato di malessere o di sofferenza in un essere vivente e ciò può fare la differenza tra la vita e la morte dello stresso. A seguito di un malore o di un incidente più o meno grave, essere in grado di intervenire velocemente, con tecniche e modalità adeguate, aiuta, come dico sempre, a “dilatare il tempo”, a favore dell’integrità di un tessuto o di un organo leso, diminuendo in modo importante il sopraggiungere delle complicazioni spesso negative per la sopravvivenza del cane.
Nella mia lunga carriera di veterinario libero professionista, ho sentito spesso, clienti raccontarmi della dipartita del proprio Amato cane per le cause più disparate: il soffoca-mento provocato dall’ingestione di un corpo estraneo, un avvelenamento, un colpo di ca-lore o di sole, l’improvviso morso di una vipera, il contatto con la processionaria o la puntura di uno o più insetti. Alcuni cani sono purtroppo morti per annegamento, per arre-sto cardiaco o respiratorio. La fila dei racconti o dei casi nei quali ho potuto solo consta-tare la morte purtroppo è davvero lunga.
Il tempo scorre inesorabilmente, e a volte di fronte ad un arresto cardiaco o respiratorio, decidere di intervenire immediatamente diventa l’unico gesto che il proprietario di un cane, può mettere in pratica per salvargli la vita! Non sempre si ha il tempo di aspettare l’arrivo dei soccorsi o di un amico esperto, né tantomeno si riesce a trasportare il proprio pet presso una struttura veterinaria. In quei pochi minuti il proprietario deve essere in grado di salvare la vita al proprio cane. Ed è in questi casi che la formazione teorico-pratica sul primo soccorso del cane diventa fondamentale!

3. Perché è importante saper eseguire le manovre di BLS
Con le manovre BLS (Basic Life Support ovvero il supporto di base alle funzioni vitali) si è stima-to che le possibilità di sopravvivenza del malcapitato aumentano di tre volte, e allora perché non impararle? Si tratta di semplici manovre di rianimazione che all’occorrenza possono risultare de-cisive per salvare una vita al tuo Amato pet.
Al termine del corso, attraverso l’addestramento pratico, svolto su differenti tipi di manichini anche di mia realizzazione, sarai in grado di fornire una corretta assistenza durante un arresto respiratorio o cardiaco o nell’eventualità di un soffocamento da ostruzione da corpo estraneo.
Al termine del corso sarai quindi in grado, di fronte ad una reale condizione di emergenza, di apporta-re al tuo cane un aiuto concreto ed efficace.

4. L’importanza di saper affrontare e gestire le piccole o grandi urgenze
Per il benessere psico-fisco del tuo pet e per la sua sicurezza, ancora prima di mettere in pratica una manovra di Primo Soccorso, è fondamentale che tu sappia riconoscere e gestire i pericoli, per prevenire quell’incidente che inaspettatamente potrebbe capitare.
Al termine del corso saprai come gestire la scena dell’infortunio, la tua sicurezza, quella del tuo cane, sarai in grado di gestire un’eventuale richiesta di soccorso, di risolvere con un adeguato comportamento un codice giallo o verde, di gestire in emergenza piccole e medie ferite, e alcuni stati di malessere che possono aver colpito improvvisamente il tuo pet.
Al termine del corso, sarai, inoltre, in grado di trasportare in modo sicuro, il tuo pet, presso l’ambulatorio veterinario del tuo medico di fiducia o presso la struttura veterinaria da te indivi-duata.

5. A chi rivolgo il mio corso di PRIMO SOCCORSO laico per il mio CANE: Aiuto? Il Primo!
A tutti coloro che condividono quotidianamente la propria vita con un Pet: non solo i proprietari, ma anche gli allevatori, gli addetti ai pensionati o ai canili, i toelettatori, gli educatori/addestratori, i professionisti del rapporto Uomo/Cane (pet therapy, sport cinofili etc..), gli studenti delle facoltà affini alla Medicina Veterinaria, gli operatori delle associazioni animaliste, delle Unità Cinofile Operative militari o civili, e di tutte quelle associazioni di volontariato che eseguono il controllo sul territorio (Guardie zoofile, caccia pesca etc.). Ma anche agli adolescenti, che molto spesso, du-rante la quotidianità della giornata, risultano essere gli unici custodi dell’Amico a quattro zampe.
Da più di 30 anni esercito presso la mia struttura la professione di medico veterinario libero pro-fessionista per piccoli animali. Nel cosrso di questa lunga ed intensa esperienza di lavoro, ho avuto la possibilità di condividere con molti pet partner perplessità, dubbi, paure e bisogni. Ho ascoltato attentamente le loro domande, alle quali ho cercato di rispondere al meglio. E proprio tali doman-de nel tempo mi hanno aiutato dapprima a realizzare un corso di Primo Soccorso teorico/pratico, indirizzato prima alle unità cinofile della Protezione Civile e in seguito ai proprietari di pet, e in un secondo momento a scrivere il libro di PRIMO SOCCORSO per il mio CANE.
L’esperienza da relatore, maturata nel tempo, all’interno di congressi o eventi più strettamente col-legati alla mia professione, ma anche nei diversi consessi legati alla cinofilia, mi ha permesso di perfezionare le abilità didattiche e comunicative: quando parlo, infatti, mi piace rendere semplice e chiaro ciò che solo apparentemente sembra complesso. Il mio motto è: «Osserva, ascolta atten-tamente e cerca di capire tutto ciò che ti circonda ».

«Osserva e ascolta attentamente tutto ciò che ti circonda e cerca di capire».
Aldo Giovannella

Dopo tutto ciò che hai letto… senti l’esigenza di frequentare il mio corso di primo soccorso laico per il mio CANE? Sì? Allora non ti resta che contattarmi

CORSO DI PRIMO SOCCORSO LAICO PER IL MIO CANE: AIUTO? Il PRIMO!

PROSSIMI CORSI

LO STATO D’URGENZA

Lo stato d’urgenza per il cane rappresenta una condizione mediamente critica, può essere accompagnato da forte sofferenza e dolore. Occorre intervenire in tempo per scongiurare che vengano compromesse le funzioni vitali.
In questo stato, dopo il primo soccorso messo in atto dal pet partner, è fondamentale rivolgersi al veterinario di fiducia nel minor tempo possibile. In alcuni casi lo stato di equilibrio fisiologico del cane può alterarsi, fino a diventare estremamente critico per la vita. In tutti questi casi il proprietario si troverà ad alzare il suo livello di intervento di Primo Soccorso, passando dal codice arancione di urgenza, al più complesso codice rosso di emergenza. Tutte le manovre riguardanti il codice rosso vengono ampiamente descritte nel capitolo 2 del mio libro. ATTENZIONE Una volta terminate le manovre di primo soccorso, raggiungete il vostro veterinario di fiducia nel minor tempo possibile.